Quando la fiction è troppo fiction

Quando la fiction è troppo fiction

  • 31 ottobre 2013
editor Monica Nannini
Giovanni Pintori, poster Lettera 22

Giovanni Pintori, poster Lettera 22

Lodevole lo sceneggiato su RaiUno sulla vita di Adriano Olivetti.
Ci sono però dei falsi storici che non rendono giustizia a chi ha contribuito con la sua professione al successo di uno dei più importanti marchi italiani.

La collaborazione illuminata di Olivetti con alcuni dei più grandi grafici dell’epoca viene ridotta a un feuilleton nel quale è una ragazza madre, assunta dall’imprenditore, a realizzare i manifesti e le campagne pubblicitarie che ancora oggi sono considerate tra le opere più significative, pietre miliari della storia del graphic design.

Savignac e Pintori di sicuro non ne sarebbero stati entusiasti.

Su Il fatto quotidiano un articolo di Alberto Bassi che ripercorre questa vicenda.


Raymond Savignac, poster Lettera 22

Raymond Savignac, poster Lettera 22








Related Posts


Il corpo umano visto da Vinz
Animazione dal Pakistan
Jan Bons, cultura e impegno
Critica portatile al visual design