Campagna UN Women

Campagna UN Women

  • 28 ottobre 2013

Una campagna nata quasi per caso sperimentando le funzioni di completamento automatico offerte da Google.

Se si prova a digitare “le donne non dovrebbero…”  si avrà una sfilza di termini che definire sessisti è riduttivo.

Il motore di ricerca offre, in automatico, una panoramica delle frasi più ricorrenti secondo il contesto geografico in cui viene effettuata la ricerca.

Da qui è nata la campagna di UN Women, un settore delle Nazioni Unite che si occupa dell”uguaglianza di genere, ideata da Christopher Hunt, art director dell’agenzia Ogilvy & Mather di Dubai.

Le immagini mostrano i volti di quattro donne, di etnie diverse, con la bocca coperta dalla stringa di ricerca di Google.

Visto il successo “virale” sui social network con circa 120.000 condivisioni su Facebook e ripresa da centinaia di blog e siti di notizie in tutto il mondo, la campagna avrà una evoluzione nel tempo.


autocomplete-sexism4autocomplete-sexism1autocomplete-sexism2autocomplete-sexism3







Related Posts


Il telefono equo-solidale
Quanto diossido di carbonio emettiamo usando la Rete?
Bill Clinton
Panchine da leggere